6 giugno 2020
Aggiornato 23:30
Previsto un ricco programma

A Lampedusa la Festa dell'Europa

Un ricco programma articolato in due giorni vedrà Lampedusa protagonista della Festa dell'Europa. La Regione Siciliana ha scelto infatti di celebrare l'evento sull'arcipelago delle Pelagie, con una serie di dibattiti che toccheranno diversi temi, dall'immigrazione all'integrazione, dal ruolo delle giovani generazioni alle misure per rilanciare l'Isola.

PALERMO (askanews) - Un ricco programma articolato in due giorni vedrà Lampedusa protagonista della Festa dell'Europa. La Regione Siciliana ha scelto infatti di celebrare l'evento sull'arcipelago delle Pelagie, con una serie di dibattiti che toccheranno diversi temi, da quello dell'immigrazione a quello dell'integrazione, dal ruolo delle giovani generazioni alle misure per rilanciare l'Isola dal punto di vista turistico ed economico. Domani, sabato 9 maggio, saranno protagonisti gli studenti delle scuole superiori di Lampedusa.

Talenti d'Europa
Il vice presidente della Regione, Mariella Lo Bello, presenterà il progetto «Talenti d'Europa» rivolto ai ragazzi delle scuole medie superiori della Sicilia nell'ambito delle azioni finanziate dal Fondo Sociale Europeo 2007-2013, con l'obiettivo di avvicinare i giovani ai temi dell'Europa. Ad aprire la giornata sarà il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini. Tra i protagonisti della giornata ci sarà anche il cantautore siciliano Lello Analfino, vocalist dei Tinturia. 

Il dibattito sul mondo del lavoro
Domenica 10 maggio è in programma un dibattito al quale prenderanno parte tra gli altri il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, il vice presidente e assessore all'Istruzione e formazione professionale Mariella Lo Bello e i dirigenti del Dipartimento Formazione della Regione siciliana che parleranno di alcune misure della nuova programmazione del PO Fse 2014-2020. Saranno inoltre presentati i progetti finanziati dal PO FSE 2007/2014 dal Dipartimento Famiglia (Avviso 1/2001) finalizzati all'inserimento nel mondo del lavoro di soggetti svantaggiati. Previsto anche l'intervento del presidente del Centro di Padre Nostro di Brancaccio fondato da Pino Puglisi, Maurizio Artale, che interverrà per parlare del nuovo centro di ascolto che verrà aperto a Lampedusa grazie all'impegno congiunto con la Fondazione Giovanni Paolo II, la Caritas Italiana, la Caritas di Agrigento e la Fondazione Mondoaltro. Ad arricchire il parterre della serata sarà il cantautore Eugenio Bennato, da sempre impegnato sul fronte della tutela degli immigrati.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal