30 luglio 2021
Aggiornato 04:00
La proposta di legge di Fi

Forza Italia: serve una legge per abolire i vitalizi

«La via maestra per un tale provvedimento, ci spiegano i più illustri costituzionalisti, è quella della legge. Ed è per questo che Forza Italia ha presentato nei giorni scorsi alla Camera una proposta di legge per intervenire in maniera legittima e inequivocabile, al riparo di ogni incidente giudiziario, sui vitalizi ai parlamentari che siano stati condannati per reati di particolare gravità»

ROMA (askanews) - «La delibera dell'Ufficio di Presidenza della Camera dei deputati sulla cessazione dei vitalizi agli ex parlamentari condannati per reati di particolare gravità rischia di essere un boomerang clamoroso per il Parlamento e per i cittadini. Il problema è relativo al metodo usato, prima ancora che al merito della proposta. Forza Italia è favorevole alla sospensione dei vitalizi ai condannati per reati gravi. Ma proprio perché si tratta di una misura importante, va presa nel modo giusto, per evitare che, alla fine, risulti inefficace se non, addirittura, controproducente». Lo sottolinea in una nota il gruppo Fi della Camera.

I rischi della delibera
«Non i parlamentari di Forza Italia, ma i principali costituzionalisti italiani - sottolinea il gruppo Fi - hanno detto che per tagliare i vitalizi agli ex parlamentari condannati ci vuole una legge. Se si fa una delibera, si rischia una bocciatura della Corte costituzionale e alla fine il Parlamento dovrà restituire al parlamentare condannato tutte le somme che non gli sono state versate e con gli interessi. Questo sarà il risultato della scelta - solo propagandistica ed elettoralistica - del Partito democratico, che agisce sotto la pressione e il ricatto politico del Movimento Cinque stelle».

La proposta di legge
«La via maestra per un tale provvedimento, ci spiegano i più illustri costituzionalisti, è quella della legge. Ed è per questo che Forza Italia ha presentato nei giorni scorsi alla Camera una proposta di legge per intervenire in maniera legittima e inequivocabile, al riparo di ogni incidente giudiziario, sui vitalizi ai parlamentari che siano stati condannati per reati di particolare gravità. Se la volontà comune delle forze politiche fosse quella di risolvere davvero il problema - conclude Fi- basterebbero pochi giorni per approvare una legge come la nostra».