19 giugno 2021
Aggiornato 04:30
Il vicepresidente del Senato si schiera con Salvini

Calderoli: campi rom vergogna italiana

Da Roberto Calderoli, totale sostegno al segretario della Lega Matteo Salvini. Per Calderoli, i campi rom sono una vergogna italiana, e chi li difende lo fa per interessi poco nobili. Basti guardare, sostiene il vicepresidente del Senato, al business sull'immigrazione su cui coop rosse e associazioni cattoliche guadagnano milioni di euro.

ROMA (askanews) - «Esprimo il mio totale sostegno al segretario federale, Matteo Salvini, attaccato da più parti per aver semplicemente denunciato ciò che è sotto gli occhi di tutti: i campi rom sono una vergogna solo italiana». Lo ha dichiarato in una nota Roberto Calderoli (Lega), vicepresidente del Senato.

CALDEROLI: CHI LI DIFENDE, È INTERESSATO AL BUSINESS - «Basta guardare - ha aggiunto - il video di Mattino Cinque in cui due zingare minorenni si vantano delle loro azioni criminali, mostrando totale disprezzo per le conseguenze delle proprie gesta e contando sul fatto che tanto non rischiano nulla: se questa è la 'cultura' che vorrebbero imporci la sinistra boldriniana e i vescovoni del Vaticano io preferisco farne a meno. E guarda caso queste due aree sono rispettivamente legate a quelle cooperative rosse e a quelle associazioni cattoliche che sulla gestione dei campi e sul business dell'immigrazione ci guadagnano milioni di euro».

SABATO E DOMENICA GAZEBO #CHIEDOASILO - «Tutto quel fiume di denaro lo si spenda - ha proseguito Calderoli - per aiutare la nostra gente in difficoltà e non per foraggiare l'illegalità e la delinquenza»«Mi auguro - ha concluso il vicepresidente del Senato - per sabato e domenica una valanga di firme ai gazebo #chiedoasilo saranno la risposta più bella e democratica a chi oggi vomita, in modo ignobile, fiumi di odio sull'unico partito che lotta contro il razzismo nei confronti degli italiani».