22 ottobre 2021
Aggiornato 11:30
Moda

AltaRoma, Zingaretti si appella alla Camera Commercio: «Evitare il disastro»

Il Presidente della Regione Lazio: «Altrimenti già da ora la Regione è pronta a collaborare con il Governo per un altro evento». Il Sindaco Marino: «Spero Camera di Commertco corregga impostazione»

ROMA - «Non si possono che condividere le valutazioni espresse dal viceministro Calenda su AltaRoma. Non si tratta certo di questioni personali ma di rendersi conto dell'enorme salto di qualità che il Governo ci propone sul settore della moda e che richiede coerenza anche sulle risorse umane che si investono su una manifestazione così importante. Il Comune e la Regione lo hanno capito, la Camera di Commercio, incredibilmente, sembra non volerlo comprendere. Faccio un ultimo appello alla Camera di Commercio affinché eviti questo disastro. Altrimenti già da ora la Regione è pronta a collaborare con il Governo per un altro evento». Lo dichiara in una nota il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Marino: Spero Camera di Commertco corregga impostazione
«Le scelte della Camera di Commercio su Alta Roma continuano ad allargare le distanze tra le ambizioni della capitale e del governo, che puntano sulla moda come elemento di rilancio economico importante, e logiche stantie, operazioni che sanno di vecchio. Non è così che si rilancia un settore importante e creativo come la moda. Spero che la Camera di Commercio corregga una simile impostazione altrimenti, condividendo quanto detto dal sottosegretario Carlo Calenda e dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l'amministrazione comunale dovrà rivedere i suoi impegni». Lo dichiara, in una nota, il sindaco di Roma Ignazio Marino.