8 dicembre 2019
Aggiornato 13:30
Cronaca

Foggia: esplode un palazzo, 2 morti

Forse una fuga di gas ha causato l'esplosione del piano terra e del primo piano di una palazzina: il bilancio è di due persone decedute e quattro feriti

FOGGIA - E' di due morti e quattro feriti il bilancio dell'esplosione avvenuta, questa mattina verso le 4, nel centro di Foggia. La deflagrazione, dovuta probabilmente a una fuga di gas, ha causato il crollo dei solai del primo e del secondo piano di un edificio in via Edmondo De Amicis al numero 20. Il cedimento delle strutture ha coinvolto alcune persone che sono rimaste sotto le macerie, mentre gli altri condomini hanno abbandonato lo stabile attraverso le scale, rimaste percorribili. Sul posto sono intervenuti polizia, carabinieri, autoambulanze e vigili del fuoco che hanno proceduto alle operazioni di ricerca dei dispersi rimuovendo i detriti a mano e con l'impiego di termocamere e geofoni.

ESTRATTI 4 FERITI - Poco dopo sono state estratte quattro persone ferite, tra cui un bambino, e due adulti deceduti. Le vittime sono due coniugi, Giuseppina Fiore, 29 anni, e Luigi Veneziano, 37 anni, genitori del bimbo tratto in salvo. La rimozione delle macerie, resa particolarmente difficoltosa per l'impossibilità di raggiungere l'area con macchine operatrici, ha consentito di escludere il coinvolgimento di altre persone. In corso le attività di verifica tecnica, bonifica e messa in sicurezza dello scenario.