13 novembre 2019
Aggiornato 22:30
Incidenti

La Costa Concordia sarà smantellata a Genova

Il relitto della nave naufragata all'Isola del Giglio partirà verso il porto ligure il 20 luglio. Ci saranno anche le flotte di Greenpeace e Legambiente al seguito, per controllare che non ci siano perdite di materiale

FIRENZE - Il relitto della Costa Concordia non andrà in Turchia, né a Piombino, ma a Genova: la notizia è stata anticipata da Il Sole 24 Ore e trova conferma da più fonti coinvolte nella vicenda. E mentre l'Osservatorio che segue i lavori attende la documentazione ufficiale, il 16 giugno si terrà la Conferenza dei servizi, dove sarà illustrato il progetto, anche a Regione Toscana e Isola del Giglio. Le operazioni per la rimozione dovrebbero cominciare il 20 luglio, poi ci vorranno cinque giorni, per far raggiungere alla nave Genova Voltri. Ci saranno anche le flotte di Greenpeace e Legambiente al seguito, per controllare che non ci siano perdite di materiale. Bocciato l'utilizzo della gigantesca nave Vanguard. Al Giglio, il 13 gennaio 2012 morirono nel naufragio, 32 persone.