31 marzo 2020
Aggiornato 03:30
CASO FONSAI

«Quello che viene chiesto è un voto di sfiducia al governo»

RP | RP | Il premier Letta ai parlamentari del Pd: «La risposta deve essere un rifiuto. So che la pensiamo diversamente, ma vi chiedo atto di responsabilità. La nostra unità, l'unità del nostro partito, è l'unico punto di tenuta del sistema politico italiano»

http://www.youtube.com/watch?v=jDbFYqvsa5w

ROMA – Votare la sfiducia al ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri significa dare «un voto di sfiducia al governo», secondo il premier Enrico Letta.

SU CANCELLIERI SI SFIDUCIA GOVERNO - Letta, intervenendo all'assemblea dei deputati del Partito democratico (Pd), ha difeso a spada tratta la Guardasigilli spiegando che il voto di sfiducia presentato dal Movimento 5 stelle (M5s): «E' un passaggio politico a tutto tondo, quello che viene chiesto è un voto di sfiducia al governo. La risposta deve essere un atto politico: un rifiuto».

AGGRESSIONE ALL'ESECUTIVO - La vicenda Cancellieri«a disposizione» della famiglia Ligresti, è «frutto di una campagna aggressiva molto forte e slegata dal merito», secondo il presidente del Consiglio che ha detto: «Vi chiedo di considerare la cosa per quello che è: un attacco politico al governo. Mi appello al senso di responsabilità collettivo, che è parte di noi».

PD UNICO RIFERIMENTO POLITICO - Il primo ministro ha riconosciuto che nel Pd in molti hanno chiesto un passo indietro di Cancellieri: «So che la pensiamo diversamente, ma vi chiedo atto di responsabilità. La nostra unità, l'unità del Pd, è l'unico punto di tenuta del sistema politico italiano».

IN SARDEGNA DRAMMA - Letta ha poi voluto aggiornare gli eletti del Pd sul ciclone che ha colpito la Sardegna, una «situazione drammatica», con effetti che ricordano quelli di un «alluvione tropicale». Il premier ha raccontato: «Arrivo da Olbia, ho trovato una situazione davvero terribile e drammatica per le strade divelte e per i danni alle comunicazioni che ostacolano soccorsi. Ho incontrato quelli che in queste ore stanno prestando i soccorsi, facendo un lavoro davvero straordinario. Sono state già allocate risorse per i primi interventi e aiuti, prima applicazione della nuova normativa sulla gestione dei fondi per le emergenze a disposizione della Protezione Civile».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal