29 marzo 2020
Aggiornato 21:00
Governo | Caso Ablyazov

La decisione della Capigruppo: No a mozione di sfiducia alla Camera, basta quella del Senato

l voto al Senato è insomma sufficiente per dirimere la questione ma se ci dovessero essere sviluppi sulla vicenda, ha spiegato il capogruppo Pdl, Renato Brunetta, «la Camera avrà sempre la potesta del sindacato ispettivo per avviare altre iniziative»

ROMA - Non ci sarà una discussione sulla mozione di sfiducia nei confronti di Angelino Alfano alla Camera essendoci analoga discussione al Senato. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo di Montecitorio accogliendo all'unanimità la richiesta del M5S di poter partecipare venerdì pomeriggio alla commemorazione di Antonio Borsellino.
Il voto al Senato è insomma sufficiente per dirimere la questione ma se ci dovessero essere sviluppi sulla vicenda, ha spiegato il capogruppo Pdl, Renato Brunetta, «la Camera avrà sempre la potesta del sindacato ispettivo per avviare altre iniziative» e a quel punto una nuova capigruppo si riunirà e chiederà la presenza del presidente del Consiglio.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal