18 gennaio 2020
Aggiornato 23:30
Centrodestra | Elezioni Politiche 2013

Berlusconi, «effetto Santoro» nei sondaggi

Secondo il sondaggio sulle intenzioni di voto alla Camera elaborato da Emg e diffuso questa sera nel corso del TgLa7 diretto da Enrico Mentana, dopo la performance di Silvio Berlusconi da Santoro, la coalizione di Berlusconi guadagnerebbe il 2,6%

ROMA - Secondo il sondaggio sulle intenzioni di voto alla Camera elaborato da Emg e diffuso questa sera nel corso del TgLa7 diretto da Enrico Mentana, dopo la performance di Silvio Berlusconi da Santoro, la coalizione di Berlusconi guadagnerebbe il 2,6%, quella di centrosinistra guidata da Bersani perderebbe il 2,9% rispetto a quattro settimane fa e il distacco tra loro sarebbe del 9,5%.

Nel dettaglio le rilevazioni indicano che nel centrosinistra, il Pd sarebbe sempre al primo posto con il 32,4% dei voti (-1,9% rispetto alla settimana del 13-14 dicembre), Sel avrebbe il 4,1% (-1%), altri partiti del centrosinistra otterrebbero lo 0,9%, per un totale del 37,4% (-2,9%). La coalizione guidata da Mario Monti totalizzerebbe invece il 14,8% (?,9%) con Scelta civica al 9,8%, l'Udc al 3,4% (-1%) e Fli all'1,6% (-0,9%).

Nel centrodestra, la coalizione Berlusconi-Maroni arriverebbe al 27,9% (u+,6%), con il Pdl a quota 18,4% (u+,4%), la Lega Nord al 5% (-0,8%), La Destra al 2,3% (-0,2%) e Fratelli d'Italia all'1,1%. Gli altri partiti di centrodestra (Grande Sud, Mpa, Intesa Popolare, Mir e Repubblicani) otterrebbero l'1,1%. Netto calo per il Movimento 5 Stelle che perderebbe il 4,5% e si attesterebbe al 12,1% mentre Rivoluzione civile di Antonio Ingroia arriverebbe al 5,2%. Quanto ai partiti minori, tra cui Fare, per fermare il declino (1,2%), Amnistia Giustizia e Libertà (0,6%), Partito liberale (0,5%) e altre formazioni (0,3%), costituirebbero una fetta del 2,6%. Gli astenuti sarebbero al 26,6%, le schede bianche al 3% e gli indecisi al 10,7%.