23 febbraio 2020
Aggiornato 22:00
Elezioni Regionali 2013

Il TAR annulla il «decreto Polverini»

Le elezioni per il rinnovo della Regione Lazio dovranno tenersi il 3 e il 4 febbraio 2013, essendo quella la prima data utile per le urne. È quanto ha stabilito il Tar del Lazio. Zanda: Tar pone in questione la legittimità delle delibere di Giunta. Cancellieri: Ne parliamo domani in CDM

ROMA - Le elezioni per il rinnovo della Regione Lazio dovranno tenersi il 3 e il 4 febbraio 2013, essendo quella la prima data utile per le urne. È quanto ha stabilito il Tar del Lazio.
La sentenza di oggi di fatto annulla il decreto firmato lo scorso 1 dicembre dalla presidente dimissionaria Renata Polverini, che aveva indetto le elezioni per il 10 e l'11 febbraio.
A quanto si apprende, secondo i giudici amministrativi il commissario ad acta nominato dal ministero dell'Interno, il prefetto di Roma Giuseppe Pecoraro, avrà tre giorni dalla notifica della sentenza per indire le consultazioni elettorali il 3 e il 4 febbraio.

Zanda: Tar pone in questione la legittimità delle delibere di Giunta - «La decisione del Tar di oggi, confermando l'illegittimità delle continue dilazioni della presidente Polverini riguardo la data delle elezioni della Regione Lazio, pone nuovamente la rilevantissima questione delle responsabilità in merito a tutte le delibere adottate dalla presidente dopo le dimissioni, molte delle quali hanno comportato spese rilevanti che un presidente dimissionario non avrebbe mai dovuto deliberare». Lo ha dichiarato in una nota Luigi Zanda, vicepresidente del gruppo del Pd al Senato, a proposito della sentenza del Tar del Lazio che ha disposto che la prima data utile per le elezioni sia quella del 3-4 febbraio.

Cancellieri: Sentenza tar, ne parliamo domani in cdm - La sentenza del tar sulle elezioni del Lazio da tenersi il 3 e 4 febbraio sarà al centro della riunione del cdm di domani. Lo ha detto, oggi a Bruxelles, il ministro dell'Interno, Anna Maria cancellieri. «Ne parliamo domani al consiglio dei ministri: esamineremo tutte le problematiche, compresa quella della regione Lazio e decideremo», ha detto Cancellieri parlando con i cronisti al suo arrivo ad un convegno sulla lotta europea alla pedopornografia.

Zingaretti: Bene 3-4 febbraio, risparmiamo settimana di sprechi - «Bene il voto il 3 e 4 febbraio. Noi siamo pronti. Risparmieremo una settimana di superstipendi in una Regione ormai bloccata. Sprechi che sono uno schiaffo in faccia a chi sta soffrendo la crisi economica». Lo scrive su Facebook Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma e candidato alla presidenza della Regione Lazio.