3 ottobre 2022
Aggiornato 22:30
In occasione della visita di tre giorni a Milano

Cardinale Scola: Il Popolo di Dio ama il Papa

L'Arcivescovo di Milano: L'opinione mediatica italiana non è l'opinione pubblica. Pontefice più consolato che stanco da visita a Milano. Monsignor De Scalzi: L'abbraccio della città gli ha fatto tornare il sorriso

MILANO - «Il popolo di Dio ama il Papa, l'opinione mediatica italiana non è l'opinione pubblica». Sono parole dell'arcivescovo di Milano, cardinale Angelo Scola, che dopo la calorosa accoglienza della diocesi ambrosiana in occasione della visita di tre giorni di papa Benedetto XVI, ha invitato i media a rassegnarsi. «La gente ama il Papa e in particolare i milanesi hanno dimostrato di amare Benedetto XVI per la potenza illuminante della sua straordinaria umiltà unita a un'intelligenza della fede e dell'umano veramente superiore».
Rivolto ai giornalisti, responsabili a suo parere di una rappresentazione dell'affetto degli italiani per il Papa non aderente alla realtà, Scola ha aggiunto: «Forse siete parte di una avanguardia, ma a volte nella storia le avanguardie si sono rivelate pericolose».

Pontefice più consolato che stanco da visita a Milano - Dopo i tre giorni di visita pastorale a Milano in occasione del settimo incontro mondiale della famiglia papa Benedetto XVI si sente «più consolato che stanco». Lo ha riferito l'arcivescovo di Milano cardinale Angelo Scola, citando quanto il Santo Padre gli ha detto prima di partire ieri pomeriggio da Linate. «E' convinto - ha proseguito l'arcivescovo di Milano - che per viaggi così impegnativi c'è sempre una grazia speciale per lui».
Il cardinale Ennio Antonelli, presidente del pontificio consiglio per la famiglia, ha riferito invece quanto il pontefice gli ha detto ieri dopo pranzo: «E' bello stare nella chiesa viva». Una osservazione che ha indotto il cardinale a auspicare che anche i media rivolgano di più la loro attenzione «alla chiesa viva» piuttosto che a «altre cose marginali che hanno meno importanza».

Monsignor De Scalzi: L'abbraccio della città gli ha fatto tornare il sorriso - Il cardinale Scola, che durante i tre giorni milanesi di Benedetto XVI ha più volte ricordato l'affetto dei fedeli della diocesi ambrosiana per il Pontefice, ha aggiunto oggi che il Santo Padre è amato «per la potenza illuminante della sua straordinaria umiltà unità a un'intelligenza della fede e dell'umano veramente superiori. Il Papa è amato per questo. E' stato facile per me dire in molte occasioni che tutti gli vogliono bene».
Monsignor Erminio De Scalzi, vescovo vicario e presidente della fondazione Milano famiglie 2012, ha aggiunto che «l'abbraccio grande, vigoroso e affettuoso della città ha fatto tornare il sorriso» a Papa Ratzinger.