17 agosto 2019
Aggiornato 22:30
Dopo tre anni di guerra legale

Berlusconi pranza con Veronica Lario e figli

Corriere della Sera: L'incontro due domeniche fa, si va verso una separazione consensuale. Deus ex machina dell'accordo (e anche di qualche «risata» nel pranzo di famiglia di due settimane fa), sarebbe stata l'avvocato matrimonialista Cristina Rossello

MILANO - Silvio Berlusconi e Veronica Lario sarebbero sul punto di siglare un'intesa per una separazione consensuale per pore fine al loro matrimonio, dopo quasi tre anni di guerra legale senza esclusione di colpi. Lo ha riferito un articolo piuttosto documentato in proposito dal Corriere della sera, nel quale si dà notizia di un pranzo conciliatore fra i due ex coniugi super vip, avvenuto due domeniche fa nella villa di Macherio alla presenza dei loro tre figli Barbara, Eleonora e Luigi.

Determinante l'avvocato matrimonialista Cristina Rossello - L'intesa raggiunta, secondo quanto ha scritto il quotidiano di via Solferino, ha come perno proprio la villa per 20 anni quartier generale della fu signora Berlusconi da cui fu cacciata dal Cavaliere nell'ottobre 2010, in piena guerra di carte bollare in corso. Veronica Lario avrebbe infatti ottenuto ora, al contrario, il passaggio della villa in sua proprietà, nel pacchetto complessivo di do ut des. E si accingerebbe a riprendere possesso della magione.
Deus ex machina dell'accordo (e anche di qualche «risata» nel pranzo di famiglia di due settimane fa) , sempre secondo Il Corriere, sarebbe stata l'avvocato matrimonialista Cristina Rossello. Il cui ingresso di recente nel cda della Mondadori era passato tutt'altro che inosservato nelle scorse settimane in diversi ambienti.