18 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
Oltre 50 ordinanze di custodia cautelare

Camorra, maxi-blitz contro i Casalesi

Vallone (Dia): «Tra le più grandi operazioni eseguite sul clan e coinvolge personaggi di primo piano»

NAPOLI - Sono oltre 50 i provvedimenti restrittivi eseguiti da Dia e carabinieri nell'ambito dell'operazione «Il Principe e la (scheda) ballerina», coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, nei confronti di esponenti e persone ritenute vicine al clan dei Casalesi.

Anche se vige il più stretto riserbo sui nomi degli indagati e dei destinatari delle ordinanze di custodia, il blitz ha scardinato una complessa rete di politici, anche a livello nazionale, numerosi «colletti bianchi» e noti personaggi del mondo bancario. Al centro dell'inchiesta anche numerosi episodi di voto di scambio. I provvedimenti sono stati eseguiti, non solo in Campania, ma in diverse regioni italiane.

«Quella odierna - ha detto contatto da TM News il capo della Direzione investigativa antimafia di Napoli, Maurizio Vallone - è una delle operazioni più importanti che siano mai state eseguite nei confronti dei Casalesi e coinvolge personaggi di primo piano».