20 novembre 2019
Aggiornato 16:00
La campagna di Libia

Radicali: «Prima di batter cassa La Russa chiarisca in aula»

Perduca: «Riferisca sui piani NATO e rispetto risoluzioni ONU»

ROMA - «Prima di rispondere, positivamente ci mancherebbe altro, alle richieste della Nato di sostenere la campagna di Libia per altri tre mesi, occorre che il Ministro La Russa informi il Parlamento di quali siano i piani della Nato, perchè, appunto, l'implementazione delle risoluzioni 1970 e 1973 del Consiglio di Sicurezza dell'Onu si sono trasformate in una campagna di Libia». Lo afferma Marco Perduca, senatore e vicepresidente del Partito Radicale.

«Se era necessario e urgente imporre una zona di non sorvolo per gli aerei ed elicotteri di Gheddafi occorreva poi fare ogni sforzo per guadagnare cuori e menti dei libici sia per evitare spargimento di sangue - continua - A oggi le stime parlano di oltre 25mila morti. E' fondamentale dare l'esempio. Occorre quindi capire come la Nato resterà ingaggiata in Libia, prima di finanziarne le attività. La Russa lo dica al Parlamento».