19 novembre 2019
Aggiornato 13:00

Reguzzoni: «La Lega voterà no alla sfiducia a Romano»

Il Capogruppo della Lega alla Camera al Messaggero: «Su voto Milanese nessun franco tiratore»

ROMA - «Tra di noi non c'è stato alcun franco tiratore. Abbiamo votato compatti contro l'arresto di Milanese e la settimana prossima bocceremo la sfiducia al ministro Romano». Lo dice Marco Reguzzoni, capogruppo della Lega alla Camera, al Messaggero.
In generale il Governo va avanti anche perché «avendo i numeri in Parlamento non abbiamo più scuse: ridurremo il numero dei parlamentari, rilanceremo l'economia con la semplificazione e la sburocratizzazione, faremo la riforma del fisco e della giustizia civile». Si vive alla giornata, come ha detto Bossi? «Le alleanze sono fatte di passi uno dietro l'altro». Quanto all'assenza di Tremonti al voto su Milanese, «siamo rimasti molto sorpresi. Colpiti» e l'episodio «conferma che non si è speso più di tanto per il suo consigliere politico».