23 ottobre 2019
Aggiornato 12:00
Inchiesta P4

Il Pdl pronto a chiedere a Papa e a Milanese la sospensione dal partito

Intesa a vertici di via dell'Umiltà: «Ma ci sarà la difesa parlamentare dei 2»

ROMA - Il Pdl starebbe valutando la possibilità di chiedere ad Alfonso Papa e Marco Milanese la sospensione dal partito. Una linea emersa dopo contatti tra i vertici politici e parlamentari del Pdl. Ferma restando la difesa in Giunta e in Aula dei due deputati, il partito di Berlusconi sarebbe pronto a consigliare a Papa e Milanese un passo indietro, fino al momento della conclusione della vicenda giudiziaria.
Un orientamento che sarebbe il frutto di una serie di riunioni e contatti che, dopo una divaricazione fra alcuni settori di via dell'Umiltà, avrebbe prodotto questa sintesi. Una sintesi necessaria per mantenere la difesa dei due, distinguendone però il percorso giudiziario da quello politico.

Qualcuno aveva anche proposto il deferimento presso i probiviri del partito, provocando di fatto la sospensione dei due. Da settimane gli ex An avevano manifestato in privato alcune perplessità sulle vicende che coinvolgono Papa e Milanese. Anche alla luce della necessità di mandare un segnale in concomitanza con il nuovo corso che dovrebbe inaugurare Alfano alla guida del partito di Berlusconi.