20 novembre 2019
Aggiornato 21:30
Dopo il rinvio a giudizio a Palermo

Granata: Romano si dimetta da Ministro o Fli presenta sfiducia

Ci aspettiamo analoga richiesta dal Pdl «partito degli onesti»

ROMA - Senza le dimissioni di Saverio Romano da ministro a seguito della richiesta di rinvio a giudizio nei suoi confronti per concorso esterno in associazione mafiosa, il gruppo parlamentare di Futuro e Libertà depositerà una mozione di sfiducia individuale nei suoi confronti. Lo ha annunciato il Vicepresidente Fli della commissione Antimafia Fabio Granata.

«Nella settimana che ci avvicina alla commemorazione del sacrificio di Paolo Borsellino - ha affermato - è intollerabile che il Governo italiano abbia al suo interno un ministro imputato di concorso esterno in associazione mafioso. Futuro e Libertà chiede che il ministro si dimetta immediatamente. In caso di mancate dimissioni presenterà una mozione e chiederà che si esprima il Parlamento. Siamo anche in attesa che analoga richiesta provenga, o sia quantomeno condivisa, dal partito di maggioranza relativa nel suo percorso di trasformazione nel partito degli onesti».