26 gennaio 2020
Aggiornato 13:30
Crisi libica

Maroni: Insistiamo perchè la guerra finisca rapidamente

Il Ministro alla Festa di Mirabello: «Aspettiamo di vedere se in Ue vogliono darci una mano»

MIRABELLO - «Oggi si è deciso di prorogare l'impegno delle navi italiane davanti alla costa tunisina fino al 30 settembre: è un sistema che funziona e l'immigrazione dalla Tunisia è assolutamente sotto controllo». Lo ha detto il ministro dell'Interno Roberto Maroni parlando a Mirabello e commentando anche la situazione in Libia: «Lì la situazione è diversa perchè lì non c'è un governo, c'è un governo transitorio ma ancora non funziona. Per questo insistiamo affinchè si trovi rapidamente una soluzione alla guerra per garantire un miglior controllo delle coste».

«In Europa stiamo ancora aspettando di sapere se qualcuno vuol darci una mano ma ormai ho perso la speranza. Io non sono soddisfatto, non mi basta aver fermato i flussi dalla Tunisia perchè c'è un governo provvisorio e ci saranno le elezioni e molti partiti che si presentano sono islamici. Io non pretendo di esportare lì il modello di democrazia occidentale ma vorrei che i governi lì non siano nemici dell'Europa. E questo spetta all'Europa e purtroppo da questo punto di vista dei rapporti e della collaborazione l'Europa non c'è», conclude Maroni.