20 gennaio 2022
Aggiornato 14:30
Missioni | Afghanistan

Bossi: Troppi uomini in giro, costano troppo

Il leader della Lega: «Non vedo quale principio stiamo difendendo»

BERGAMO - «Ci sono troppi uomini in giro che costano un sacco di soldi e non vedo quale principio stiamo difendendo». Lo ha detto il ministro delle Riforme, Umberto Bossi, intervenendo sul tema delle missioni militari all'estero nel giorno della morte di un soldato italiano in Afghanistan.

Parlando alla festa della Lega di Romano di Lombardia Bossi ha sottolineato come l'Italia abbia «uomini in Libia, in Afghanistan e ogni tanto ne muore anche qualcuno. Quando Berlusconi ha parlato con l'inviata americana ha detto 'li porto a casa gli uomini anche dall'Afghanistan'. Lo so perchè all'incontro c'era anche mio figlio Renzo che traduceva dall'inglese».

«Io e Calderoli - ha aggiunto Bossi - abbiamo fermato i soldi per la guerra, li abbiamo bloccati. Abbiamo speso un milione di euro per qualche bombardamento stupido: per un milione Berlusconi poteva vincere a Milano e abbassare le tasse. Basta guerre. Costano troppo. Le guerre finiscono quando finiscono i soldi».