31 ottobre 2020
Aggiornato 11:30
Infrastrutture | TAV

Domani la marcia dei NoTav contro la Torino-Lione

I leader del movimento: «Andiamo ad assediare La Maddalena»

TORINO - «Andremo lì per assediare la Maddalena di Chiomonte». Non usa mezzi termini il leader del movimento NoTav di Torino, Alberto Perino per promuovere la marcia di protesta di domenica 3 luglio. Servirà a ribadire il dissenso alla costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità tra Torino e Lione. 2 i punti di ritrovo per i partecipanti: a Exilles, per chi arriva da fuori e a Giaglione, per gli abitanti della Valle. Poi la camminata verso la Maddalena dove, intanto, è stata ultimata la recinzione del cantiere.

Per i NoTav l'Europa non dovrebbe affatto sbloccare i fondi dell'opera, anche perché, come accertato da alcuni tecnici, alla Maddalena di Chiomonte ci sarebbe solo un «simulacro di cantiere» che nasconderebbe, in realtà, una vera e propria «occupazione militare dell'area».