25 aprile 2024
Aggiornato 06:30
Telefonata del Presidente della Camera Fini

Pannella ancora ricoverato per lo sciopero della sete

Il Leader radicale, in sciopero della fame dal 20 aprile, non beve da 38 ore

ROMA - Il Presidente della Camera Gianfranco Fini questa mattina ha telefonato a Marco Pannella per sincerarsi delle sue condizioni di salute e per ascoltare le ragioni della sua iniziativa nonviolenta. Pannella, che dalle 18 di ieri è ricoverato in ambiente medico su richiesta fatta dai sanitari, è in sciopero della fame dallo scorso 20 aprile e non beve più da oltre da 38 ore, «perché l'Italia torni in qualche misura a poter essere considerata una democrazia» . Ne dà notizia Radio Radicale.

Motivo principale della protesta di Pannella è il sovraffollamento delle carceri. Persistendo da parte di Pannella il rifiuto di alimentarsi ed avendo per di più interrotto anche l'assunzione di liquidi, il ricovero si è confermato ieri necessario per una assidua sorveglianza clinica, «stante lo stato di scarnimento generale - ha affermato il collegio medico che assiste Pannella- già rilevato ieri e ai fini di un pronto trattamento di temibili complicanze».