27 luglio 2021
Aggiornato 08:00
Immigrazione

Maroni: Lavoriamo e non ci lamentiamo, ma l'UE fa zero

Dura replica al Ministro dell'Interno tedesco

ROMA - «Noi non ci lamentiamo. Stiamo lavorando in nome e per conto dell'Unione europea e da soli». Il ministro dell'Interno, Roberto Maroni, al termine della cerimonia a Civitavecchia per la consegna di quattro nuove motovedette alla Tunisia nell'ambito dell'accordo fra i due Paesi per il contrasto all'immigrazione clandestina, ha replicato così alle dichiarazioni del suo collega tedesco. «Facciamo solo presente - ha aggiunto Maroni - che quello che facciamo è un beneficio per tutti. L'Unione europea ha tanti propositi ma azioni concrete 'zero virgola'».

Maroni ha poi ricordato che domani è in programma una nuova riunione a Bruxelles tra i ministri dell'Interno dell'Unione. «Speriamo - ha sottolineato - si possa passare dalle parole ai fatti».
«Noi continuiamo a lavorare perché è il nostro compito e il nostro ruolo», ha concluso il titolare del Viminale.