11 dicembre 2019
Aggiornato 17:00
Processo breve

Berlusconi: Si prescrive solo 0,2% processi

Così premier replicando a obiezioni sul provvedimento: «Senza senso del ridicolo le accuse su prescrizione Viareggio-Aquila»

ROMA - «Questa legge può casomai facilitare e far prescrivere lo 0,2% processi». Così il premier Silvio Berlusconi, parlando nel corso della convention Pdl di Michela Brambilla, respinge le accuse mosse contro il provvedimento sul processo breve.
«C'è chi dice che le vittime di Viareggio, le vittime di L'Aquila, le vittime di Cirio, le vittime di Parma» non avranno giustizia per il provvedimento sul processo breve, ma queste sono accuse «senza senso del ridicolo», ha aggiunto.
«Il processo di Viareggio prevede due reati: per il disastro ferroviario» la prescrizione arriverà nel 2032, mentre per «l'omicidio colposo plurimo c'è tempo fino al 2044», è l'elenco del Cavaliere. Per i processi Cirio e Parmalat i tempi sono «da 18 anni e qualche mese a 17 anni e qualche mese». Questa è una «legge imposta dall'Europa che ci ha imposto multe per milioni», ha concluso.