12 dicembre 2019
Aggiornato 04:30
Processo breve

Alfano: La riforma della Costituzione la prossima tappa

«Il voto di ieri assicura i numeri Ddl assegnato a Camera: ora si parte»

BERLINO - La prossima tappa dopo il processo breve sarà «la riforma costituzionale della giustizia, che proprio nel corso della giornata di ieri è stata attribuita in sede congiunta alla commissione Affari costituzionali e alla commissione Giustizia». Lo ha annunciato il ministro della Giustizia, Angelino Alfano, da Berlino.

«Siamo pronti per cominciare l'iter e, come avevamo immaginato, immediatamente dopo Pasqua l'iter della riforma costituzionale della giustizia prenderà il proprio avvio dalla Camera dei deputati», ha aggiunto Alfano.
«La questione evidente dalle votazioni di ieri è che questa maggioranza e questo governo hanno i numeri per fare le riforme», ha sottolineato Alfano alla luce del risultato alla Camera sul processo breve. «È un incentivo a proseguire. E' la prova che in Parlamento i numeri per il presidente Berlusconi ci sono. E, paradossalmente, ce ne sono ancora di più a scrutinio segreto».