6 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Caso Ruby

I Legali del Premier: Inconsistenti le nuove dichiarazioni

«Destituite di fondamento. Genesi e tempi sono indicativi»

ROMA - I legali del premier giudicano infondate e «inconsistenti» le dichiarazioni rese ai pm di Milano da altre due ragazze, le 18enni Ambra Battilana e Chiara Danese, che avevano partecipato il 22 agosto scorso a una serata ad Arcore nella residenza di Silvio Berlusconi.
«Le nuove dichiarazioni apparse anche quest'oggi su alcuni giornali in relazione alle serate in Arcore - hanno affermato in una nota gli avvocati Niccolò Ghedini e Piero Longo - sono destituite di ogni fondamento e contrastano con numerosissime indicazioni di segno completamente opposto. La genesi delle dichiarazioni e i tempi appaiono davvero indicativi e ne dimostrano l'assoluta inconsistenza».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal