18 agosto 2019
Aggiornato 01:00
Processo breve

L'IdV: ecco l'elenco dei processi che andranno in fumo

Dal crac Parmalat alla Thyssen Krupp, da Cirio a Eternit

ROMA - I deputati dell'Italia dei Valori hanno fatto l'elenco in Aula alla Camera di tutti i processi penali dove gli imputati beneficeranno della norma sulla prescrizione breve all'esame dell'Assemblea di Montecitorio.

Quello sui fatti avvenuti presso la Clinica Santa Rita di Milano tra il 2005 e il 2008: le accuse sono di truffa, falso ideologico, falsificazione delle cartelle cliniche, omicidio volontario aggravato da crudeltà. Il processo Cirio che vede imputato Cragnotti e ad altri 32, tra cui l'attuale presidente di Mediobanca, Cesare Geronzi, tutti accusati di bancarotta per distrazione e truffa aggravata ai danni dei risparmiatori della Cirio. Il processo per l'incendio a Torino il 6 dicembre 2007 nello stabilimento della Thyssen Krupp dove morirono sette operai. Gli imputati sono sei. Harald Espenhahn, l'amministratore delegato della Thyssen è accusato di omicidio volontario per il rogo della Thyssenkrupp. Con lui è anche Gerald Priegnitz, consigliere di amministrazione e membro del board della multinazionale dell'acciaio. Lo scandalo della sanità pugliese: a Bari dal maggio del 2009 Gianpaolo Tarantini e altre 78 persone sono imputate per corruzione, favoreggiamento della prostituzione, spaccio di sostanze stupefacenti e falso.

Il processo Fincantieri: 11 ex rappresentanti legali di Fincantieri e di una serie di imprese dell'indotto sono accusati di omicidio colposo e di lesioni colpose gravissime per non avere adottato misure di sicurezza adeguate che hanno poi causato la morte di 40 lavoratori che hanno contratto gravi forme tumorali per aver lavorato con l'amianto. E poi ancora il processo alla multinazionale Eternit, all'Ilva di Taranto dove il 9 settembre 2005 ha perso la vita Gianluigi Di Leo, 25enne operaio di Mottola (Taranto), schiacciato e ucciso da una trave, il crac Parmalat, il crollo della casa dello studente all'Aquila nel terremoto di due anni fa, il processo per la strage ferroviaria di Viareggio.