28 gennaio 2020
Aggiornato 12:00
Riforma della Giustizia

Bersani: Alfano arrogante, Pd in piazza contro riforma

«Governo tecnico tramontato, subito al voto»

ROMA - Il Pd scenderà in piazza contro la riforma della giustizia, che combatterà prima di tutto in Parlamento. Lo ha detto il segretario, Pier Luigi Bersani, a Repubblica.

Bersani critica Alfano «ministro impastato di arroganza e servilismo» che «tradisce il suo mestiere e ha uno stile sartoriale perché adatta sempre i suoi provvedimenti ai voleri del capo». La riforma costituzionale, prosegue, «ha un punto essenziale che è inaccettabile: dà alla politica un potere improprio nell'esercizio della giustizia. Contro questo e contro le leggi ad personam combatteremo in Parlamento e nelle piazze». Doppio binario sostenibile? «Sarebbe una novità davvero singolare che un grande partito popolare dicesse no alla piazza o no alle aule parlamentari. Non conosco partiti popolari che si facciano questi problemi».

In generale, per Bersani, per superare l'impasse del governo bisognerebbe andare al voto, un esecutivo di transizione «più che indebolito è tramontato. Per questo dico: si vada subito al voto. Non è una forzatura, basta guardare agli ultimi mesi».