20 settembre 2019
Aggiornato 09:04
Emergenza immigrati

UE: Sorpresi da rifiuto italiano a nostro aiuto

Malmstrom: «L'ho offerto sabato, hanno risposto no grazie»

BRUXELLES - La commissaria europea agli Affari interni, Cecilia Malmstrom, si è detto oggi «molto sorpresa dalle recenti accuse di aver dato una presunta risposta lenta e burocratica» alle richieste di aiuto dell'Italia per l'aumentata pressione migratoria sulle sue coste, proveniente dalla Tunisia.

SORPRESA - «Sono stata formalmente in contatto sabato scorso con le autorità italiane, a cui ho chiesto - ha affermato la commissaria in una dichiarazione letta in conferenza stampa oggi a Bruxelles dal suo portavoce - in che modo la Commissione poteva fornire sostegno. La loro risposta è stata no grazie, in questo momento non ne abbiamo bisogno. Nonostante questo - continua la dichiarazione della commissaria - ho chiesto ai miei servizi, a Frontex e all'ufficio Ue per l'asilo in che modo si possano sostenere le autorità italiane».
«La Commissione è pienamente consapevole dell'eccezionale pressione sull'Italia e che è pronta a fornire il proprio aiuto alle autorità italiane, e a mostrare concretamente la solidarietà europea», conclude la Malmstroem.