4 aprile 2020
Aggiornato 16:30
Caso Scazzi

Cosima smentita dal datore di lavoro

La madre di Sabrina Misseri: «Il 26 agosto sono andata a lavorare». L'uomo dice di no

TARANTO - E' stata smentita, Cosima Serrano, la moglie di Michele. Agli inquirenti che le chiedevano cosa avesse fatto il 26 agosto, il giorno della scomparsa di Sarah, lei ha risposto che era andata a lavorare in campagna e che era ritornata a casa intorno alle 13,45. Cosima ha raccontato di essersi alzata prestissimo e di essere stata accompagnata col furgone, insieme alle altre donne, da un padroncino. Ha riferito anche il nome dell'uomo, Pasquale De Mauro, così i Magistrati lo hanno ascoltato e lui l'ha smentita.
De Mauro non solo ha dichiarato agli inquirenti che Cosima non era andata a lavorare ma anche che, dopo qualche giorno, era arrivato da lui Michele Misseri per chiedergli di non dire niente qualora l'avessero interrogato. Il tentativo di convincere l'uomo, che Michele nega («metto la mano sul fuoco, non è cosa mia«), è riportato nell'ultimo interrogatorio di Misseri.

L'interrogatorio di Michele - Il Procuratore aggiunto Argentino e il Pm Buccoliero il 5 novembre interrogano Michele e gli chiedono se la moglie era a casa quando, dopo mezzogiorno, lui tornò dai campi. Michele risponde di sì e descrive la scena che vede in cucina con Cosima, Sabrina e Sarah sedute attorno al tavolo a pranzare insieme.
«Perché Cosima ha necessità di dire questa bugia? Coraggio, Miché», chiede il Pm Buccoliero, ma Michele continua a ripetere di non saperne niente: «Lei ha detto che è andata a lavorare quel giorno». I magistrati vogliono capire se la bugia sia collegata al litigio, la sera prima, tra Sarah e Sabrina per Ivano: «Perché tua moglie non va a lavorare che cosa è accaduto quella mattina? - domandano - Che riprendeva poi un discorso della sera ovviamente, è collegato al litigio? Della sera prima tra Sarah e Sabrina? Per quello tua moglie non è andata a lavorare?». Michele non sa cosa rispondere e riferisce soltanto che, la mattina del 26 agosto, Sabrina e Cosima litigavano. Michele dice di avere sentito le due donne fare i nomi di Ivano, di Alessio e di un altro ragazzo e poi Cosima che diceva, riferendosi a Sarah, » perché la ragazza è sempre qua a quest'ora?».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal