31 marzo 2020
Aggiornato 03:30
Università

Berlusconi: ok subito alla riforma, risorse arriveranno

Il Premier dal palco della direzione del Pdl: «Ma l'intervento è sistemico, non servono fiumi di denaro»

ROMA - «Approvare subito e senza indugi la riforma dell'Università già approvata dal Senato». E' uno degli obiettivi che il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi pone dal palco della direzione del Pdl. E assicura: «Non neghiamo che la congiuntura internazionale ci ha impedito di destinare tutte le risorse che avremmo voluto alla formazione dei nostri giovani, ma vi assicuro che le risorse arriveranno». Anzi, per Berlusconi «le difficoltà hanno accentuato il carattere sistemico della riforma», perchè «non servono fiumi di denaro» se poi vengono impiegati male.
Il premier coglie l'occasione per attaccare l'opposizione: scuola e università «erano un ammortizzatore sociale costoso e inefficiente, noi abbiamo riformato la scuola e l'Università è a un passo dal traguardo finale, introducendo meritocrazia e responsabilità. Per tutta risposta i signori della sinistra hanno fatto le barricate a difesa dello status quo e dei baroni».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal