17 settembre 2019
Aggiornato 16:22
Il Giornale

Cdr: Oggi violazione e attacco a libertà di stampa

Manti: magistrato non può dettare linea editoriale

Milano, 7 ott  - "Quella di questa mattina è una chiara violazione e un attacco alla libertà di stampa, nel tentativo di condizionare la linea editoriale del giornale". È quanto ha affermato Felice Manti del cdr de Il Giornale in merito alla perquisizione da parte dei carabinieri in corso da questa mattina alla sede del quotidiano milanese. Appena sceso dalla redazione in via Gaetano Negri 4, Manti spiega: "Non possiamo farci dettare la linea editoriale da un procuratore" e annuncia "una serie di iniziative che il cdr intende prendere nelle prossime ore a tutela della direzione e del lavoro dei colleghi del quotidiano". Il cdr dovrebbe rendere noto un comunicato a breve.

Nei diversi piani che ospitano la redazione de Il Giornale i carabinieri del Noe proseguono intanto la loro perquisizione che si concentra in particolare nei computer del direttore, Alessandro Sallusti e del vicedirettore, Nicola Porro, i due giornalisti indagati nell'ambito dell'inchiesta della Procura partenopea su presunte minacce alla presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia. Alcuni scatoloni pieni di documenti sono già stati portati in strada.

(Segue)