16 settembre 2019
Aggiornato 13:00
Sarah Scazzi

La madre all'obitorio, «voleva stare sola con figlia»

L'Avvocato di famiglia Biscotti: «Sciocco e inutile criticare il collegamento con Chi l'ha visto»

TARANTO - La madre di Sarah Scazzi, Concetta Serrano, è stata accompagnata all'istituto di medicina legale di Taranto, dove è stato portato il corpo di sua figlia, «da sola, voleva stare un po' con Sarah, avere qualche minuto di raccoglimento vicino a lei». Lo spiega l'avvocato di famiglia Walter Biscotti, che racconta: «L'abbiamo accompagnata prima sul posto dove era stato nascosto il corpo, poi a Taranto. Voleva stare qualche minuto da sola con la figlia». «C'è stata una processione di persone a casa per le condoglianze e dimostrare vicinanza al suo dolore, ma lei non ha voluto vedere nessuno», aggiunge.
Riguardo alle critiche sul collegamento di Chi l'ha visto, l'avvocato sottolinea: «Non c'è da dare colpe a nessuno. E' stato un caso. Quando mi sono accorto della situazione, che si davano le prime notizie, ho invitato alla prudenza, ad aspettare conferme ufficiali. Poi ho preso la madre e siamo andati via. Chi si arrovella a criticare le trasmissioni tv e il collegamento se è durato uno o due minuti di troppo, fa un esercizio stilistico inutile e sciocco di fronte a una tragedia del genere».