19 novembre 2019
Aggiornato 22:30
Roma

Prende a picconate alle gambe la ex per non farla fuggire

Arrestato un 37enne romano che si era nascosto vivendo da eremita

ROMA - Prende a picconate la ex sulle gambe per non farla fuggire: arrestato a Roma dalla polizia un 37enne romano, pluripregiudicato, che si era nascosto vivendo da eremita.
L'uomo non si era rassegnato alla fine della relazione sentimentale con una donna di 39 anni, e continuava a telefonarle, al punto da costringerla a cambiare numero. Lo scorso 24 agosto, nel tentativo di riconquistarla, è andato in auto sotto la sua casa, in via Kafka, chiedendole di scendere in strada e parlare.
Ma la donna si è solo ulteriormente convinta che tra loro non avrebbe mai potuto funzionare e ha rifiutato la convivenza. Preso da un raptus, l'uomo è andato verso l'auto, e ha afferrato un piccone: la donna ha iniziato a correre, cercando di scappare lontano, ma poco dopo è stata raggiunta. Più volte l'ha colpita con il piccone alle gambe, per impedirle di fuggire, e una volta caduta a terra, ha continuato a colpirla alla testa, a calci. Poi è fuggito.