29 ottobre 2020
Aggiornato 11:30
Iran

Frattini: orrende le frasi sulla Bruni

Il Ministro degli Esteri: «Il governo iraniano si è dissociato. Spero in un gesto di clemenza che risparmi la vita di Sakineh»

ROMA - E' un giornale iraniano a dire che Carla Bruni debba morire, mentre «il portavoce del governo ha criticato duramente, dissociandosene». Lo ha affermato il ministro degli Esteri, Franco Frattini, interpellato dai giornalisti poco prima di un suo intervento presso la University of Washington-Rome Center.
Il titolare della Farnesina ha auspicato inoltre che ci siano posizioni più forti da parte di Teheran contro le «affermazioni orrende rivolte nei confronti della moglie del presidente francese Nicolas Sarkozy, che aveva preso le difese della donna iraniana condannata alla lapidazione per adulterio».
«Spero che il Governo iraniano - ha aggiunto Frattini - si dissoci ancora da queste affermazioni orrende di un giornale iraniano, ma spero anche che il Governo iraniano dimostri un gesto di clemenza risparmiando la vita di Sakineh».