20 gennaio 2020
Aggiornato 19:30
Tutela animali

Brambilla: mai proposto l'abolizione del Palio

Il Ministro replica alle polemiche: «Serve un'analisi approfondita. Ho apprezzato la decisione della Catalogna di abolire la corrida»

ROMA - «Non ho proposto l'abolizione di manifestazioni né tantomeno del palio di Siena, ma ho annunciato un'approfondita analisi di tutte quante». Così il ministro del Turismo, Michela Brambilla, replica alle polemiche sollevate dalle sue dichiarazioni di oggi.

Brambilla sottolinea di aver «molto apprezzato» l'abolizione della corrida in Catalogna come segno di una «nuova sensibilità di amore e rispetto nei confronti degli animali. Per ragioni simili, seppure con le dovute distinzioni, ritengo sia doveroso dare luogo ad un'approfondita analisi di quelle che sono oggi in Italia le manifestazioni e le feste popolari che coinvolgono gli animali, allo scopo di valutare se esse sono produttive di effetti positivi e quindi si rende opportuno promuoverle e sostenerle con maggiore vigore in quanto patrimonio della nostra tradizione, o se in taluni casi non sia meglio rivederne la forma o addirittura farne a meno». Il ministro afferma di riferirsi a «tutte le manifestazioni e le feste che coinvolgono cavalli, asini, maiali, buoi, oche e perfino struzzi che hanno luogo in Italia».

«E con questo - ha aggiunto il ministro Brambilla - ritengo di aver chiarito eventuali fraintendimenti circa il mio pensiero: Non ho proposto oggi l'abolizione di alcuna manifestazione, né tantomeno del palio di Siena, tradizione molto celebrata e sulla quale non ho espresso alcun giudizio. Ho invece annunciato un'analisi approfondita del panorama delle feste popolari che hanno luogo nel nostro paese e che coinvolgono gli animali per valutare se esse siano tutte portatrici di positivi benefici della nostra immagine all'estero o se per alcune di esse prevalgano gli effetti negativi legati allo sfruttamento degli animali. Mi premi infine rivolgere il plauso a tutti i sindaci e a tutte le comunità - ha concluso il ministro del Turismo - che ogni anno valorizzano il nostro paese dando luogo a manifestazioni, iniziative e feste popolari che tengono viva la nostra tradizione e rivestono grande importanza anche sotto il profilo dell'attrattività turistica».