3 aprile 2020
Aggiornato 23:00
Direzione nazionale PdL

Berlusconi: Fini resta? Se sbaglia è fuori dal partito

«Il Documento finale, approvato a maggioranza, dice che bisogna rispettare decisioni organismi»

ROMA - Fini ha deciso di restare, ma a questo punto appena si allontana dalle decisioni del partito può essere cacciato. E' questo, secondo quanto viene spiegato, quello che il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha spiegato ai suoi al termine della Direzione del partito. Nel documento finale - viene fatto notare - c'è una parte in cui si spiega che il premier ha il mandato di far rispettare le decisioni che vengono prese dagli organi del partito. Questo - si sottolinea - vuol dire che si può esprimere dissenso, ma quando si vota ci si deve uniformare alla maggioranza altrimenti si è fuori dal partito.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal