4 aprile 2020
Aggiornato 03:30
Direzione PdL

Berlusconi: le faremo solo con un ampio consenso

Il Premier: «Discuterò con imprenditori, sindacati e opposizione»

ROMA - La maggioranza procederà alla riforma della Costituzione «solo con un ampio consenso». Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, aprendo la Direzione nazionale del Pdl. Una riforma che «dia più poteri» al Governo superando l'assetto «deciso dopo il fascismo», per il premier «sarebbe utile al nostro paese ma è qualcosa su cui noi opereremo soltanto se avremo il consenso di tutti. Mi sono impegnato a trattare le riforme con gli imprenditori, con i sindacati e a discutere con l'opposizione e approvarle soltanto se troveremo un accordo perchè è il patto fondante dello Stato e una modifica così profonda può essere decisa solo con un ampio consenso».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal