29 luglio 2021
Aggiornato 18:00
Relazione sanitaria

Cucchi è morto per disidratazione

Poretti: «Morte per la mancata assistenza sanitaria, era evitabile»

ROMA - Stefano Cucchi è «morto per disidratazione»: è questa la conclusione nella relazione finale approvata dalla Commissione sul Servizio sanitario nazionale. La Commissione aveva aperto un'inchiesta sull'efficacia e l'efficienza e l'appropriatezza delle cure prestate al geometra 31enne morto nel reparto protetto del Pertini.
La relazione ha stabilito che quella di Stefano era «una morte evitabile» dovuta «alla mancata assistenza sanitaria e all'isolamento di un detenuto a cui sono stati negati i più elementari diritti», dichiara la senatrice Donatella Poretti, Radicali-Pd, membro della commissione.