27 luglio 2021
Aggiornato 01:30
Elezioni regionali

Massima vigilanza a seggi, si temono attentati e brogli

Situazione critica, influenzata da una minaccia eversivo-terroristica

ROMA - Massima vigilanza ai seggi elettorali e, in particolare, sul materiale elettorale in questa tornata di elezioni del 28 e 29 marzo. Il capo della Polizia, Antonio Manganelli, in un'apposita circolare, parla di «particolari profili di ordine pubblico che caratterizzano l'attuale momento politico e socio-economico» e sottolinea ulteriormente l'esigenza di «sensibilizzare al mass imo i dispositivi di prevenzione generale e vigilanza nei confronti degli obiettivi ritenuti a rischio». Si temono, infatti, azioni violente e brogli.

«In ragione della contingente situazione di criticità, ulteriormente influenzata dalla minaccia eversivo-terroristica, anche di carattere internazionale - si legge nella circolare -, assume rilevante e specifica importanza assicurare il pieno esercizio di voto, costituzionalmente garantito». Il capo della Polizia chiede che con «massimo impegno e rigore» vengano pianificati e attuati «i servizi di vigilanza fissa ai plessi elettorali, i servizi operativi strettamente connessi, tra cui i servizi di scorta al materiale elettorale».