30 luglio 2021
Aggiornato 02:30
Elezioni regionali 2010

Delegazione del Pd all’incontro con Coldiretti Lombardia

All’incontro erano presenti Carlo Porcari, capogruppo PD in Consiglio regionale e Gianfranco Concordati Consigliere PD uscente

MILANO - Il candidato PD Filippo Penati si è collegato telefonicamente con i Dirigenti di Coldiretti Lombardia riuniti oggi a Milano portando il suo saluto e anticipando la sua condivisione al documento di politica agricola ed agroalimentare predisposto da Coldiretti quale contributo per la prossima Legislatura regionale, riconoscendo il grande ruolo svolto da Coldiretti come componente attiva della società lombarda.
All’incontro erano presenti Carlo Porcari, capogruppo PD in Consiglio regionale e candidato alle prossime elezioni e Gianfranco Concordati Consigliere PD uscente.

Il Presidente di Coldiretti Lombardia Nino Andena ha quindi illustrato a Porcari e a Concordati una sintesi dell’ampio documento di politica agricola ed agroalimentare che la Coldiretti ha predisposto.
Andena si è soffermato, in particolare, sul progetto di Coldiretti per una filiera tutta agricola e tutta italiana chiedendone la condivise ed il sostegno, per poi richiamare i principali problemi ancora sul tappeto e che dovranno trovare con la prossima Legislatura regionale una definitiva soluzione, come l’applicazione della direttiva nitrati, la difesa del territorio dall’urbanizzazione e dalle infrastrutture, un secco rifiuto agli OGM e l’istituzione di una vera cabina di regia per EXPO 2015 che veda protagonista il mondo agricolo.

Concordati ha dichiarato: «Ritengo molto importante l’incontro odierno perché ancora una volta da modo di apprezzare la capacità propositiva di Coldiretti che in ogni occasione sa anche avanzare concrete proposte innovative non limitandosi a denunciare i singoli problemi ma indicando anche precisi percorsi per risolverli».
Porcari, entrando più nel merito delle tante questioni sollevate da Andena ha invece precisato: «Fosse per me sottoscriverei oggi il documento che avete presentato poiché ne condivido totalmente i contenuti, ma sono certo che anche il Presidente Penati, così come ha anticipato telefonicamente, apprezzerà il vostro pregevole contributo per la prossima Legislatura regionale».

«In particolare - ha aggiunto Porcari - apprezzo la vostra autonomia ed il vostro approccio, tutt’altro che settoriale, rivolto a tutta la società e l’economia della Lombardia. Su nitrati, OGM e territorio porremo le questioni esattamente come suggerito da Coldiretti poiché si tratta di ragionare non in termini ideologici ma in termini di analisi dei reali svantaggi che certe scelte potrebbero determinare sul piano economico ed ambientale».
«E’ tempo - ha concluso Porcari - che su tutte queste vicende di interesse collettivo non si ragioni più in termini di presunti vantaggi o risparmi immediati, ma in termini di consapevolezza dei reali costi futuri non solo in senso economico che si andrebbero a determinare a carico della nostra collettività».