15 ottobre 2019
Aggiornato 17:30
Reazioni. Giustizia e processo breve

Alfano a Casini: «Ripresenti lodo per via costituzionale»

«Abbiamo presentato legge equilibrata e giusta nella sua radice»

BOLOGNA - Se qualcuno pensa che il ddl sul processo breve sia incostituzionale e che invece sia giusto lo «scudo processuale» per le alte cariche dello Stato, allora ripresenti il «lodo Alfano» per via costituzionale. Così il ministro della Giustizia Angelino Alfano risponde alle critiche avanzate dal leader dell'Udc Pier Ferdinando Casini, che giudica «una porcheria» il ddl presentato ieri in Senato dalla maggioranza.

GIUSTA NELLA SUA RADICE - «Noi abbiamo presentato una legge - spiega Alfano a margine di un convegno sulla riforma della giustizia in Italia organizzato a Bologna dal Pdl - che c'è sempre sembrata equilibrata e giusta nella sua radice di fondo ed è stata dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale. Chi dovesse ritenere giusta quella norma ha la possibilità di ripresentarla in forma costituzionale».

Come governo, precisa il Guardasilli, «valutiamo positivamente lo spirito del disegno di legge Gasparri-Quagliariello perché puntiamo ad accelerare i processi per tutti i cittadini».