15 ottobre 2019
Aggiornato 17:30
Lo affermano in una nota congiunta Bricolo e Cota

Lega: «Nessuna intenzione di modificare Concordato»

«Articolo è stato scritto da un editorialista esterno»

ROMA - «La Lega non ha alcuna intenzione di modificare il Concordato che così com'è va bene». Lo affermano in una nota congiunta Federico Bricolo e Roberto Cota, capigruppo della Lega al Senato e alla Camera, a proposito dell'articolo pubblicato dalla Padania sui rapporti tra Lega e Chiesa Cattolica e sull'ipotesi di una revisione del Concordato.

«Con riferimento all'articolo pubblicato oggi dalla Padania a firma di Stefano Galli - proseguono Bricolo e Cota - viste le strumentalizzazioni che sono seguite, intendiamo affermare quanto segue: 'L'articolo è stato scritto da un editorialista esterno ed esprime le sue opinioni personali'. Lo diciamo chiaramente: 'La Lega non ha alcuna intenzione di modificare il Concordato che così com'e' va bene'».

«Ricordiamo che per quanto ci riguarda non c'è alcuno scontro con la Chiesa Cattolica, anche se alcuni personalità come monsignor Marchetto hanno fatto dichiarazioni contro l'operato di questo governo che noi non condividiamo. Alle opposizioni - concludono - rispondiamo che i problemi con la Chiesa li hanno loro, visto che sono i primi nel Parlamento a battersi per la pillola abortiva, i matrimoni gay e l'eutanasia».