18 gennaio 2020
Aggiornato 07:00
Cronaca Campania

Avellino, baby gang aggredisce invalido per rapinarlo

Tre romeni: il 15enne era uscito 10 giorni fa dal carcere

AVELLINO - Una baby gang, con calci e pugni, ha aggredito un invalido civile di 23 anni per sottrargli un cellulare e una piccola somma di denaro. E' accaduto ad Avellino dove tre romeni, sotto la minaccia di un coltello a serramanico, hanno avvicinato il giovane alla fermata dell'autobus per rapinarlo. Al rifiuto della vittima, uno dei malviventi, un 15enne, l'ha colpito selvaggiamente aiutato dai suoi due complici di età inferiore ai 14 anni.

Il giovane, privo di un rene, non era intenzionato a consegnare né telefono né soldi così è stato colpito ripetutamente al punto che è dovuto ricorrere alle cure dei medici dell'ospedale Moscati.

I tre responsabili sono stati individuati dagli agenti della Squadra Mobile scoprendo che erano gli stessi che, già in passato, si erano resi responsabili di episodi simili. I due d'età inferiore ai 14 anni, non imputabili, sono stati affidati ai servizi sociali mentre il 15enne, che era uscito dal carcere appena 10 giorni fa, è stato nuovamente arrestato per rapina aggravata e accompagnato presso il Centro di Prima accoglienza dei Colli Aminei a Napoli. E' stato accertato che i tre minori hanno la propria dimora a Grottolella e che, ogni giorno, si recavano ad Avellino per chiedere l'elemosina.