22 luglio 2019
Aggiornato 16:00
Foto Villa Certosa

Topolanek si difende: sono io ma è un fotomontaggio

L'ex premier ceco punta il dito contro campagna sinistra europea

PRAGA - L'ex premier ceco Mirek Topolanek ha confermato di essere lui l'uomo nudo che compare in una delle foto scattate nella villa in Sardegna del premier Silvio Berlusconi e pubblicate oggi dal quotidiano spagnolo El Pais, ma ha definito «chiaramente alterata quella immagine, che lo ritrae in un momento di intimità nel giardino di casa Berlusconi. E alla domanda: foto o fotomontaggio? Ha risposto: «entrambe le cose. Sono io, sì, ma è chiaramente anche frutto di un fotomontaggio».

Il leader conservatore ceco è passato poi al contrattacco, con la solita grinta che lo contraddistingue, dicendo di sentirsi vittima di un attacco elettorale lanciatogli dalle forze di sinistra europee.

«Io non credevo che le elezioni europee potessero essere così importanti da spingere i socialisti a porre in essere attacchi e manipolazioni così ridicoli. E' chiaro che si tratta di un fotomontaggio» ha dichiarato, come riporta il sito del quotidiano Mlada Fronta Dnes, aggiungendo che «In ogni caso si tratta di una intrusione brutale nella privacy, perché quella era una vacanza privata. E io in questo non vedo nulla di male e di compromettente». Poi, riferendosi al quotidiano spagnolo, ha detto: «Il fatto che a pubblicarle sia un giornale politicamente orientato come El País, per di più nel giorno delle elezioni, dimostra chiaramente che il tutto fa parte della campagna elettorale della sinistra».

Topolanek, che appena due giorni fa aveva negato nella maniera più assoluta l'esistenza delle foto di cui parlava la stampa italiana, ha detto di essere incerto sulla opportunità di adire le vie legali: «Non lo so, perché anche dimostrare che si tratta di un fotomontaggio non è proprio la più facile delle cose».