25 maggio 2019
Aggiornato 23:00
«I modi per affrontare la crisi economica ci sono»

«Governo usi subito 5 miliardi di euro non pagati di condoni»

A dichiararlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’economia e vice capogruppo alla Camera per l’Italia dei Valori

«I modi per affrontare la crisi economica ci sono». A dichiararlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’economia e vice capogruppo alla Camera per l’Italia dei Valori.
«Che proprio dal governo provengano parole di infondato allarme è assurdo – continua Borghesi - L’atteggiamento richiesto in questo momento all’esecutivo è l’azione.

I signori ministri abbiano il coraggio di non tirarsi indietro rispetto ai provvedimenti. E’ necessario creare una robusta rete di protezione per le fasce deboli, ricorrendo a veri ammortizzatori sociali. Se il governo si domanda dove prendere i soldi, noi rispondiamo che ci sono ben 5 miliardi di euro non pagati dei precedenti condoni di Tremonti, che si possono rendere immediatamente esecutivi, così come subito, in via temporanea, si può pensare di uscire dal patto di stabilità, per uno o due anni».

«E’ così che si possono trovare le risorse – conclude Borghesi – non certo, come il governo pensa di fare, o almeno di propagandare, con la carta di povertà di 40 euro o tassando il settore del porno, con un criterio di definizione della categoria talmente restrittivo che sarà necessario creare anche dei ‘porno-ispettori’ che stabiliscano chi davvero dovrà pagare quella tassa».