14 giugno 2024
Aggiornato 07:00
Viabilità pugliese

Introna: «Stop ai cantieri lungo la SS 16 Tangenziale di Bari a Ferragosto»

Inviata all’ANAS della Puglia e nazionale una lettera di protesta per l’apertura di cantieri lungo la statale 16 nel pieno dell’esodo agostano

L’assessore alle Opere pubbliche, Onofrio Introna, ha inviato all’ANAS della Puglia e nazionale una lettera di protesta per l’apertura di cantieri lungo la statale 16 nel pieno dell’esodo agostano. «Voglio sottolineare – spiega Introna – che da alcune settimane l’ANAS sta provvedendo a rifare l’asfalto sulla Tangenziale di Bari – SS 16 tra Bari Japigia e San Giorgio.

E’ stato scelto il periodo che va dalla fine di Luglio all’inizio di Agosto sia per rialzare lo spartitraffico che per stendere l’asfalto drenante. Code insopportabili sono state tuttavia costantemente in corso durante la fase di posa dell’asfalto. Colpiti, oltre ai pendolari, soprattutto i numerosi turisti che per raggiungere il Salento e il porto di Brindisi dopo lunghi viaggi in autostrada, sono incappati in queste trappole poco segnalate tra Japigia e San Giorgio».

Secondo Introna «forse era possibile scegliere altri mesi estivi per riparare l’asfalto e soprattutto era possibile coordinarsi per dare maggiori informazioni su orari e itinerari alternativi». Per l’assessore «la Tangenziale – SS 16 non è, per volumi di traffico e quantità di turisti e autocarri, una strada qualsiasi. Occorreva predisporre adeguata informazione ai caselli autostradali, suggerendo in maniera stringente di proseguire per Taranto per raggiungere il Salento e sulla tangenziale fornire informazioni per itinerari ad esempio lungo le direttrici SS 100 – Rutigliano – Conversano – Cozze, regolando di concerto con la Provincia e i Comuni i semafori e gli incroci presenti.

Non è possibile rimanere imbottigliati per ore sotto il sole e per l’ANAS ritenere di essere in pace con la coscienza solo per aver scritto sui portali luminosi a messaggio variabile qualcosa riguardo la deviazione. Con i turisti italiani e stranieri, dando maggiore informazioni (Onda Verde Rai al solito, ha taciuto o è stata poco chiara in questi giorni di traffico) forse avremmo evitato la brutta figura». «Comunque – conclude Introna - chiedo che fino a dopo il ponte di Ferragosto i cantieri siano sospesi o organizzati diversamente».