28 febbraio 2020
Aggiornato 04:00
Intelligenza artificiale

DeepL, svolta nella qualità della traduzione basata sull'intelligenza artificiale

La start up tedesca lancia un nuovo sistema di traduzione, che rappresenta un salto in avanti significativo in termini di qualità della traduzione

Tastiera di computer con bandiera della Spagna
Tastiera di computer con bandiera della Spagna Shutterstock

BERLINO - La start up tedesca DeepL lancia un nuovo sistema di traduzione, che rappresenta un salto in avanti significativo in termini di qualità della traduzione. Basato su un’Intelligenza Artificiale di gran lunga superiore a tutte le tecnologie finora esistenti, è ora disponibile gratuitamente. L’azienda aveva già fatto notizia nel 2017, quando con DeepL Traduttore era riuscita a superare tutte le principali aziende high-tech. Per la prima volta le reti neurali di nuova generazione erano in grado di tradurre anche i brani più lunghi senza errori. La popolarità di DeepL da allora è cresciuta rapidamente: nel 2019 sono state più di mezzo miliardo le persone che hanno usufruito dei suoi servizi.

Nuovo sistema di traduzione

DeepL rilascia oggi un nuovo sistema di traduzione basato sui tanti progressi raggiunti dall’azienda in materia di intelligenza artificiale. Tutti i criteri che contribuiscono alla riuscita di una buona traduzione sono stati migliorati attraverso il nuovo sistema. Il significato delle frasi tradotte viene riprodotto in maniera più precisa nella lingua di destinazione e, allo stesso tempo, DeepL Traduttore riesce a trovare spesso formulazioni più professionali.

Il nuovo sistema di traduzione di DeepL è stato valutato scientificamente attraverso dei test alla cieca: 119 brani di discreta lunghezza, tratti da una vasta varietà di argomenti, sono stati tradotti con DeepL Traduttore e con i sistemi della concorrenza, quali Google Traduttore o Microsoft Traduttore. È stato poi chiesto a dei traduttori professionisti di valutare le traduzioni e scegliere la migliore - senza sapere quale traduzione fosse stata prodotta da quale programma. I traduttori hanno scelto le traduzioni di DeepL quattro volte più spesso di quelle prodotte da altri sistemi.

Nuovi standard qualitativi

DeepL ha dimostrato ancora una volta che le aziende europee non solo sono all’altezza di competere con i giganti mondiali, ma sono anche in grado di imporre nuovi standard qualitativi. «Supponiamo che aziende come Google e Microsoft abbiano ugualmente a disposizione ottimi dati per allenare le loro reti neurali per la traduzione - ha affermato Jaroslaw Kutylowski, co-fondatore e amministratore delegato di DeepL - d'altra parte, il nostro team ha conseguito molte innovazioni nella matematica e nella metodologia delle reti neurali. È per tutti noi una grande emozione poter mettere questi miglioramenti a disposizione di miliardi di persone».

La missione di DeepL è quella di abbattere le barriere linguistiche in tutto il mondo e di avvicinare le culture tra loro. Per raggiungere questo obiettivo, stiamo lavorando all’aggiunta di molte altre lingue e, nei prossimi mesi e anni, vogliamo integrare la nostra tecnologia di traduzione in tutti i contesti in cui le persone comunicano, leggono testi, scrivono o fanno affari tra di loro. È questa visione che ha spinto molti ricercatori e sviluppatori specializzati in Intelligenza Artificiale ad unirsi a DeepL: il numero degli impiegati nell’azienda è più che duplicato durante il 2019, raggiungendo i 60 dipendenti. Kutylowski prevede che le cifre duplicheranno ancora nel 2020: «I candidati altamente qualificati sono naturalmente sempre i benvenuti tra noi».