18 agosto 2018
Aggiornato 08:30

Quanto hanno raccolto le startup che si occupano di blockchain e crypto

Uno dei round più consistenti degli ultimi mesi rimane comunque quello di Circle, la startup che applica la blockchain ai pagamenti online
Quanto hanno raccolto le startup che si occupano di blockchain e crypto
Quanto hanno raccolto le startup che si occupano di blockchain e crypto (Shutterstock.com)

ROMA - Ben 1,3 miliardi di dollari per poco meno di 250 operazioni. E’ questo il valore raccolto da inizio 2018 dalle startup che si occupano di blockchain e criptovalute. Il dato è stato fornito da TechCrunch, sulla base dei dati forniti da Crunchbase. Si tratta comunque di un bilancio parziale in quanto tiene conto solo delle operazioni di venture capital e business angels, mentre sono escluse dai conti le Ico.

Che, invece, rappresentano un’importante fetta. Un mercato, quello delle ICO (Initial coin offering), che aveva una dimensione di 100 milioni nel 2016, schizzata a 5 miliardi da inizio 2018 e che, secondo l’RBC Capital Markets Report, varrà 5 trilioni di dollari in un quinquennio. Numeri da capogiro che, come sempre accade, mettono in allarme il mondo della finanza tradizionale.

Uno dei round più consistenti degli ultimi mesi rimane comunque quello di Circle, la startup che applica la blockchain ai pagamenti online. Grazie a una valutazione che sfiora i 3 miliardi di dollari, è entrata nel ristretto gruppo dei crypto-unicorni, insieme a Coinbase e Robinhood.