20 maggio 2019
Aggiornato 03:00
festa della donna

Google celebra gli sviluppatori donna evidenziando le loro app

A partire da questa settimana, il Google Play Store conterrà una collezione di app e giochi sviluppati dalle donne

MILANO - Google celebra le donne ispiratrici della tecnologia con giochi e app da loro sviluppati sul Google Play Store. L'iniziativa è in onore della Giornata internazionale della donna dell'8 marzo (giunta alla 99esima edizione), che celebra le conquiste delle donne in tutto il mondo.

A partire da questa settimana, il Google Play Store conterrà una collezione di app e giochi tra cui 80 Days, Zen Koi 2, Race for the Galaxy e Kami 2 sviluppati dalle donne di tutto il mondo, insieme a film e spettacoli televisivi con una forte presenza femminile. Mentre Google metterà in evidenza i film e gli spettacoli televisivi, quello che sembra davvero voler mostrare sono le app e i giochi sviluppati dalle donne. L'azienda ha lanciato la sua iniziativa «Change the Game» lo scorso autunno nel tentativo di aiutare a evidenziare e responsabilizzare gli sviluppatori femminili.

Zen Koi 2, un gioco Android con oltre un milione di installazioni, ti dà la possibilità di allevare il pesce Koi. Antichi miti asiatici dicono che Koi alla fine si tramuterà in un drago, quindi il gioco essenzialmente permette di diventare la madre dei draghi. Race for the Galaxy è un'app stile gioco da tavolo dove i giocatori avanzano il loro impero costruendo tecnologie o stabilendo pianeti. Kami 2 è un gioco di puzzle coinvolgente che combina logica e problem solving per creare un'esperienza rilassante. Tutti questi giochi sono stati creati da sviluppatrici donne, incredibilmente brave in questo tipo di applicazioni.

Google ha, infatti, condotto uno studio sui giocatori di telefonia mobile e ha scoperto che circa la metà erano donne - e che il 43 per cento dei giocatori di sesso femminile ha giocato più di cinque giorni alla settimana, rispetto al solo 38 per cento delle loro controparti maschili. Nonostante ciò, solo il 24,8 per cento delle donne che lavorano nell'industria, secondo Google, si identifica come donne o transgender, e il risultato è che solo il 30 per cento delle giocatrici ritiene che i giochi siano stati fatti per loro.

Non si tratta solo di gioco, Google evidenzierà anche altre applicazioni. Ad esempio, l'azienda sta promuovendo Canva, un'applicazione di graphic design, CastBox, un'applicazione per la cura dei podcast, e Habitica, un'app che ti aiuta a trasformare le tue attività quotidiane in una sorta di gioco - che potrebbe aiutarti ad essere un po' più produttivo.

Per quanto riguarda i film e gli spettacoli televisivi, sempre più spesso vengono pubblicati con una forte presenza femminile. Ad esempio, Google sta mettendo in evidenza personaggi del calibro di Wonder Woman, Frida, Girls e molto altro ancora. In generale, l'industria tecnologica deve affrontare un cambiamento. Aziende come Google e Apple sono state criticate per la loro mancanza di diversità negli ultimi anni, ma hanno avviato iniziative per cercare di cambiare lo stato di cose.