21 settembre 2019
Aggiornato 10:30
Eventi

DiariodelWeb.it è media partner del Premio Nazionale per l'Innovazione

Il magazine online DiariodelWeb.it tramite il verticale Diario Innovazione, è media partner del Premio Nazionale per l'Innovazione, una delle competizioni più importanti in Italia in ambito imprese hi-tech

NAPOLI - Quest’anno - così come l’anno scorso - il gruppo editoriale DiariodelWeb.it, tramite la sua edizione verticale Diario Innovazione, è media partner del Premio Nazionale per l’Innovazione, una delle competizioni più importanti dell’ecosistema italiano dedicato all’innovazione che si terrà a Napoli, all’Università Federico II, dal 30 novembre al 1° dicembre 2017. Una sfida tra i migliori progetti d’impresa hi-tech italiani nati in ambito universitario, con un montepremi complessivo di circa 1,6 milioni di euro. Un mondo, quello accademico e della ricerca, in grado di dare vita ad oltre il 20% delle startup innovative del Sistema Italia. Una competizione a cui siamo lieti di partecipare come media partner per la qualità delle imprese che vi parteciperanno e, soprattutto, perchè da tempo promotori dell’innovazione come leva fondamentale per lo sviluppo dell’economia del nostro Paese.

Saranno 66 i progetti imprenditoriali provenienti da tutta Italia che si sfideranno per aggiudicarsi i 4 premi settoriali di 25mila euro ciascuno: Cleantech&Energy promosso da IREN, ICT offerto da PwC, Industrial sponsorizzato da FS Italiane, Life Science sostenuto da Clinic Center. Al termine della due giorni, che avrà l'obiettivo primario di stimolare il dialogo fra i principali stakeholder del mondo dell'innovazione e dell'impresa, sarà decretato - oltre alle quattro migliori idee imprenditoriali per categoria - il vincitore assoluto del PNI 2017, che garantirà all’istituzione accademica di provenienza la Coppa Campioni PNI e al progetto scelto un ulteriore riconoscimento di 25mila euro da reinvestire nelle proprie attività hi-tech, messo in palio da FS Italiane.

L'evento raccoglie i vincitori delle Start Cup regionali, le competizioni che premiano i migliori progetti d’impresa ad alto contenuto tecnologico nati nelle università e nei centri di ricerca del territorio italiano.

Start Cup Lazio
I progetti vincitori di Start Cup Lazio sono tre. HoMoLoG il cui obiettivo è produrre tessuti biologici reali da cellule staminali umane riprogrammate (iPSC) senza l’uso di embrioni o animali da laboratorio; Imagensys che si occupa di introdurre nel mercato un nuovo dispositivo scintigrafico grande quanto uno smartphone in grado di localizzare in meno di 1 minuto anche patologie di 2 mm; Sixxi Factory il cui scopo è realizzare giochi di costruzione che riproducono le grandi strutture dell’ingegneria «Made in Italy», scaricabili a basso costo e stampabili in 3D direttamente dagli utenti.

Start Cup Toscana
I progetti vincitori di Start Cup Toscana sono quattro. Mediate Robotics, piattaforme robotiche in grado di rendere le procedure mediche meno invasive e tecnologie collaborative che rendono i robot industriali sicuri e cooperativi; aBzero, un sistema di droni per il trasporto in emergenza di sangue, emoderivati, medicinali e attrezzature sanitarie, attivo sul corto e medio raggio 24 ore su 24 e 7 giorni su 7; SIENAImaging, un servizio di analisi centralizzata di immagini di risonanza magnetica cerebrale per seguire l’andamento nel tempo di malattie come l’Alzheimer e la sclerosi multipla; WEART, interfacce robotiche indossabili capaci di rendere l’esperienza multimediale più immersiva e coinvolgente, perché aumentata con il senso del tatto, utilizzabili nella medicina e nella riabilitazione, ma anche nel gaming, nel training industriale e nell’e-commerce.

Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta
I vincitori di Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta sono sei. Remete il cui obiettivo è recuperare integralmente metalli e terre rare da materiale elettronico in disuso e da Rifiuti da Apparati Elettrici ed Elettronici (RAEE);  Wound Viewer un dispositivo medico che acquisisce e processa automaticamente, in pochi minuti, le immagini delle ferite ulcere cutanee, attraverso un algoritmo di intelligenza artificiale; Ermes, il software nato come risposta al problema del furto di informazioni sensibili degli utenti ad opera di sistemi di profilazione, i cosiddetti «web tracker»; SkyPath, che sta progettando e realizzando in Italia droni in grado di operare nei paesi del terzo mondo per il trasporto di merci e generi di prima necessità; AquaSmart, con soluzioni hardware e software innovative rivolte per gestire la rete idrica, individuare e ridurre le perdite; ADDAX Biosciences, startup che intende rivoluzionare il mercato dei fissativi istologici introducendo un’alternativa alla formalina, largamente utilizzata negli ospedali: si tratta dell’innovativo ADDAX, né tossico né cancerogeno.

Start Cup Friuli Venezia Giulia
I vincitori di Start Cup Friuli Venezia Giulia sono quattro. Fast Claims Agreement , una piattaforma digitale automatica che si propone di mediare tra avvocati e compagnie di assicurazione, per evitare lunghe negoziazioni e spese in caso di sinistri stradali;  Kaitiaki, un progetto per combattere Cyber-bullismo, sexting, hate speech e child grooming sui social network; Silobe, un progetto che ottimizza i tempi della produzione del latte grazie alla tecnologia di «zootecnica di precisione»;  Power Electronic Converters And Drives for modern apps, che progetta, realizza e commercializza prodotti e servizi nell’ambito dei sistemi elettronici ed elettromeccanici per la conversione della potenza e dei sistemi elettronici.

Start Cup Liguria
I vincitori di Start Cup Liguria sono quattro. Eco2Logic, startup che trasforma il materiale organico in biocarbone attraverso la tecnica di carbonizzazione idrotermica, per convertire il carbonio contenuto nei rifiuti come biomasse e derivati cellulosici; Humana Vox propone  una piattaforma di e-learning per la formazione de personale sanitario e per la gestione e la prenotazione delle consulenze infermieristiche o riabilitative a domicilio; Moters Striling Machines si dedica alla produzione di macchine per la produzione di energia basate su motori stirling e proposte a un costo molto basso, mentre Bookyourbeach ha sviluppato un’app che permette di scegliere la struttura balneare più adatta alle proprie esigenze per poi prenotare direttamente il proprio ombrellone in spiaggia.

Start Cup Emilia Romagna
I vincitori di Start Cup Emilia Romagna sono tre. Golgi, che si occupa dello sviluppo di una serie di prodotti innovativi biotech, ottenuti con una biostampante 3D, che accelerano e migliorano la guarigione delle ferite di persone e animali; EasyPCR che ha sviluppato un dispositivo e dei kit di reagenti che consentono di individuare patogeni, mutazioni genetiche e malattie (Hiv, Tbc) in maniera economica ed efficace; BETTERY, è lo spin off dell’Università di Bologna che ha progettato Nessox, una batteria liquida che utilizza elementi leggeri, come il litio e l'ossigeno. La batteria consente ai veicoli elettrici di raddoppiare o triplicare la propria autonomia.

Start Cup Veneto
I vincitori di Start Cup Veneto sono tre. ItamPharma propone un  nuovo sistema terapeutico, coperto da brevetto, che combina una «bomba» antitumorale con specifiche biomolecole con effetto chemioterapico; FINAPP, un innovativo sensore che sfrutta la radiazione cosmica per misurare la quantità di acqua immagazzinata nel suolo su un’ampia superficie; Prorob, un innovativo sistema di movimentazione industriale costituito da robot paralleli a cavi e robot mobili.